Sicurezza sul lavoro ospedali, la formazione del personale

Il Decreto Legislativo 81/08, definito anche Testo Unico Sicurezza, ha introdotto importanti novità in materia di sicurezza sul lavoro. In particolare, il Decreto presta maggiore attenzione alla valutazione dei rischi a cui vengono sottoposti i lavoratori e fornisce indicazioni precise in merito all’informazione e formazione sulla sicurezza sul lavoro. Formare un lavoratore per fornirgli le giuste competenze in merito ai rischi e alle misure di prevenzione e intervento non è sicuramente un compito semplice. Il datore di lavoro ha l’obbligo di garantire che venga eseguito nella maniera più corretta possibile. Il discorso diventa ancora più delicato nel caso in cui la sicurezza debba essere garantita all’interno di grandi strutture che offrono un servizio pubblico, come gli ospedali.

Gli ospedali, così come le scuole e altri Istituti pubblici ad alta concentrazione di persone, richiedono particolare attenzione per tutto ciò che concerne la sicurezza e la salute non solo del personale, ma anche dei pazienti. È per questo che riveste un’importanza fondamentale seguire adeguati corsi di formazione. In particolare, negli ospedali la valutazione del rischio non è cosa semplice perché abbraccia numerose problematiche.

In un ospedale bisogna prestare la massima attenzione:

  • alla segnaletica di sicurezza, ossia la segnaletica che fornisce indicazioni riguardanti la sicurezza sul lavoro e può comprendere un cartello, un colore, un segnale luminoso o acustico. È buona norma che in ospedale ogni pericolo o via di fuga venga segnalata nella maniera corretta e ben visibile da tutti;
  • agli ascensori e i montacarichi che devono essere costruiti sulla base di specifiche norme che ne regolino la larghezza, la portata e il numero;
  • alle attrezzature e le macchine che devono essere sottoposte a continua manutenzione, così come gli addetti incaricati ad utilizzarle devono ricevere formazione e aggiornamento costanti;
  • al rischio chimico, rischio biologico, rischio incendio e rischio incendio;
  • alle radiazioni emesse dai macchinari, al rumore, alla movimentazione manuale dei carichi e all’utilizzo di apparecchiature videoterminali.

È obbligatorio, inoltre, far sì che l’impianto di condizionamento sia adeguatamente regolato e funzioni continuamente. Il personale che svolge mansioni che possono mettere a rischio la salute e la sicurezza deve essere dotato di dispositivi di protezione individuale (come guanti, indumenti, caschi, ecc.). Non deve mancare, infine, la documentazione relativa alle misure di prevenzione e di intervento in caso di emergenza.

Diviene, quindi, essenziale far sì che la formazione sulla sicurezza sul lavoro sia parte integrante dell’attività sanitaria al fine di garantire la sicurezza sia dell’operatore sia del paziente.