Sicurezza sul lavoro operatori ecologici

Fra gli obblighi ai quali un datore di lavoro non può sottrarsi c’è quello della redazione del Documento Valutazione dei Rischi (DVR), testo molto importante dove vengono riportate tutte le criticità e le procedure da attuare per la sicurezza sul lavoro durante lo svolgimento proprie mansioni.

E’ un documento che ovviamente varia da categoria a categoria in quanto va adattato sia all’Azienda che ai compiti che vengono assegnati allo specifico dipendente o collaboratore.

In questo senso molto particolare è la redazione del DVR che riguarda gli operatori ecologici in quanto, fra le altre cose, per la maggior parte della giornata lavorativa operano in strada.

Una legislazione certa e univoca per questa categoria di lavoratori ancora non esiste, infatti ognuna delle migliaia di imprese che si occupa della raccolta di rifiuti ha un proprio DVR che non ha alcun punto fermo circa alcuni parametri che dovrebbero essere invece uguali per tutti.

Fra impresa e impresa esistono differenze anche sul numero di ore effettive che un operatore può passare a contatto con i rifiuti, quali fra questi siano da ritenere a rischio e, di conseguenza, quali misure precauzionali adottare, o ancora i movimenti ripetuti che se effettuati troppo spesso possono creare problemi alla salute dei lavoratori.

I limiti da non superare in relazione a una determinata situazione lavorativa vengono stabiliti secondo precisi calcoli, analisi e misurazioni precise da parte del preposto alla sicurezza sul lavoro in collaborazione con il Medico competente incaricato.