Corsi di formazione sulla sicurezza per i lavoratori

La formazione sulla sicurezza  per i lavoratori come punto di partenza obbligatorio per avere un’azienda in regola immune da eventuali sanzioni amministrative e soprattutto sicura per i dipendenti. Il Testo unico sulla sicurezza sul lavoro dedica ampio spazio alla gestione dei corsi di formazione sulla sicurezza per i lavoratori, nello specifico i corsi sulla sicurezza sono obbligatori e a carico del datore di lavoro.

formazione lavoratori

In generale tutti gli aspetti che riguardano i lavoratori, e nello specifico la loro formazione, sono definiti dalla normativa che prevede la frequenza di corsi di formazione ben precisi che abbracciano diversi ambiti relativi non solo alla sicurezza nei cantieri ma anche nella gestione degli appalti e negli uffici. La formazione dei lavoratori dunque riguarda molteplici aspetti della sicurezza, definiti all’interno dell’articolo 37 del Dlg 81/08.

La formazione dei lavoratori nell’articolo 37

Il D.Lgs 81/2008 abbraccia molti aspetti relativa alla sicurezza sul lavoro, la formazione dei lavoratori è definita mediante l’articolo 37. Tale articolo definisce attraverso i vari punti, che:

  • La formazione è a carico del datore di lavoro.
  • La formazione deve essere periodica e in alcuni casi prevede anche corsi di aggiornamento
  • Oltre alla formazione teorica è previsto nei casi più specifici un addestramento pratico da svolgere in collaborazione con personale esperto direttamente nel luogo di lavoro.
  • Durata, contenuti e modalità di erogazione della formazione (eventuali corsi online) sono stabiliti.
  • Esiste una formazione specifica per i soggetti che devono intervenire in caso di emergenze o che devono ricoprire ruoli di responsabilità.
  • La formazione e il conseguente attestato deve avvenire in collaborazione con un organismo paritetico.

Queste le norme che determinano la formazione del lavoratore in base alla figura che ricopre, infatti esistono appositi corsi di formazione per RLS, RSPP e addetti al primo soccorso o antincendio, che come specificato sono destinati a corsi di formazione specifici proprio a causa della particolarità del ruolo svolto.

Corso formazione e informazione lavoratore rischio basso

Corso formazione e informazione lavoratore rischio alto

Le sanzioni previste

Come per tutti gli aspetti inerenti la sicurezza sul lavoro, anche in caso di inadempienza in merito alla formazione dei lavoratori sono previste sanzioni a cui risponde il datore di lavoro. Infatti secondo la normativa il datore di lavoro è responsabile della formazione dei propri dipendenti, non solo economicamente.

Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata in materia di salute e sicurezza, anche rispetto alle conoscenze linguistiche, con particolare riferimento a:
a) concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza;
b) rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.

In caso di inadempienze nella formazione dei lavoratori la normativa prevede:

  • Sanzioni da 750 a 4000 euro o arresto da 4 a 8 mesi in caso di mancata formazione e addestramento del personale addetto ad antincendio o primo soccorso.
  • Sanzioni da 1.200 a 5.200 euro o arresto da 2 a 4 mesi per la mancata formazione dei lavoratori.