Sicurezza lavoro in laboratorio chimico, formazione del personale

Chi opera all’interno di un laboratorio chimico deve prestare particolare attenzione a tutta una serie di rischi che potrebbero danneggiare in maniera lieve o grave la salute. Come per ogni altra attività lavorativa, anche la formazione sulla sicurezza sul lavoro del personale addetto in laboratorio chimico:

  • deve avvenire quando si costituisce un nuovo rapporto di lavoro, avviene un trasferimento o un cambiamento delle mansioni o vengono introdotte nuove attrezzature di lavoro;
  • deve avvenire per opera di personale esperto e sul luogo di lavoro;
  • deve essere ripetuta sulla base dell’insorgenza di nuovi rischi o sull’evoluzione di quelli già presenti.

I contenuti della formazione, in linea generale, comprendono:

  • le figure coinvolte e i relativi obblighi;
  • la definizione e l’individuazione dei fattori di rischio;
  • la valutazione del rischio;
  • l’individuazione delle procedure per la prevenzione e la protezione.

Per quanto riguarda la definizione e la valutazione del rischio, nello specifico per i laboratori chimici bisogna far riferimento alle sostanze impiegate. I pericoli legati alla salute possono essere relativi alle sostanze velenose, cancerogene o agli agenti infettivi.

Per la sicurezza del personale, inoltre, la valutazione deve riguardare anche l’utilizzo di miscele infiammabili e esplosive che potrebbero determinare la propagazione di un incendio. Per questo è importante che in un laboratorio chimico non manchino mai le uscite di emergenza, la segnaletica di sicurezza e i dispositivi di sicurezza (come guanti, cuffia e camice) per il personale.