Formazione sicurezza sul lavoro per elettricisti

L’elettricista è il lavoratore, artigiano, che si occupa di realizzare e posare impianti elettrici e per la distribuzione di energia elettrica nelle abitazione o nei siti produttivi. Il lavoratore che ha a che fare con gli impianti elettrici solitamente sottovaluta il rischio legato al pericolo elettrico, dal momento che il danno alla sua salute si verifica soltanto quando ormai è troppo tardi, senza darne prima alcuna avvisaglia.

Il Decreto Legislativo 81/08, Testo Unico per la sicurezza sul lavoro, al Capo III Impianti e apparecchiature elettriche stabilisce i divieti (articolo 82) legati ai lavori sotto tensione. In sostanza, il Decreto stabilisce che è vietato eseguire lavori sotto tensione, a meno che il lavoratore non operi in sicurezza o il lavoro è eseguito da lavoratori autorizzati dal datore di lavoro o da aziende autorizzate con specifico provvedimento del Ministero del lavoro.

Sempre a livello normativo, è stato emanato il Decreto 4 febbraio 2011 che definisce i criteri per il rilascio delle autorizzazioni, secondo quanto previsto nell’articolo precedentemente citato. Il Decreto è stato rilasciato per regolamentare il settore dei lavori elettrici sotto tensione in relazione alle particolari metodologie di lavoro da adottare, nonché alla elevata professionalità richiesta agli operatori del settore.

Tra le procedure di sicurezza che un elettricista deve seguire rientrano:

  • spazi confinati
  • sicurezza elettrica
  • sollevamento
  • sicurezza antincendio
  • segnalazione pericolo
  • procedure di pulizia

L’elettricista è esposto a un livello di rischio medio o elevato (a seconda dell’ambiente di lavoro in cui opera). Per garantire la sua sicurezza, il datore di lavoro è obbligato a fargli seguire un corso di formazione sulla sicurezza sul lavoro, sulla base di quanto sancito nell’articolo 37 del Dlgs 81/08.

L’elettricista dovrà, inoltre, seguire un corso di aggiornamento periodico per essere a conoscenza delle novità a livello normativo e degli eventuali nuovi rischi a cui è sottoposto.